Post del Blog

TINTURE MADRI

Gli estratti alcolici ricchi dei principi attivi delle piante officinali e i loro impieghi più comuni le tinture madri: vincono allergie, ansia, depressione…
Ricavate per macerazione alcolica dalle piante fresche, le tinture madri sono il rimedio ideale per chi ha poco tempo a disposizione: facili da assumere ed efficaci.
Le chiamano Tinture Madri (TM) perché servono come base di partenza per la preparazione anche dei rimedi omeopatici. In Europa vi sono due metodologie di preparazione, in Italia le TM si preparano seguendo le indicazioni francesi.

Posologia: varia in base alla pianta utilizzata. Tutte le TM si assumono lontano dai pasti – almeno 30 minuti – dopo averle diluite in un po’ di acqua minerale naturale a temperatura ambiente o tiepida. Lasciare la diluizione in bocca per qualche secondo prima di deglutire.

TINTURA MADRE PROPRIETA’
Arnica Sconsigliata per uso interno perché irritante, l’Arnica viene usata esternamente su ematomi o infiammazioni in generale.
Eleuterococco Detto anche ginseng russo, questa pianta presenta proprietà adattogene ed immunostimolanti, aumentando le difese immunitarie o in periodi di affaticamento.
Artiglio, Spirea, Uncaria L’artiglio – originario del Sud Africa – è considerato il più efficace rimedio antinfiammatorio, unito alla spirea per aumentarne l’efficacia è indicato per artriti, cervicali e nervi infiammati.
Fucus (quercia marina) Ottimo diuretico ed integratore in diete dimagranti il fucus è un’alga molto ricca di minerali in particolare di iodio.
Centella Pianta originaria dell’India. Possiede riconosciute proprietà stimolanti della microcircolazione in particolare della zona cerebrale.
Ginkgo Pianta molto usata in Cina da dove proviene. Possiede riconosciute proprietà stimolanti della microcircolazione in particolare della zona cerebrale.
Cupressus sempervirens Usato in casi di stasi venose o emorroidi, in questo caso si consiglia di abbinare l’uso esterno, con frizioni sulla pelle, ed interno.
Ippocastano Le saponine dell’ippocastano sono un ottimo fluidificante della circolazione in generale. Controindicato in casi di gastriti o ulcere.
Aglio Dalle solite e note proprietà, l’aglio viene usato come vasodilatatore e quindi ipotensivo. Rende più fluida la circolazione sanguigna.
UVA URSINA Buon diuretico. L’uva ursina è sempre stata associata ai problemi di cistiti ed infiammazioni alle vie urinarie. Si assume con abbondante acqua
Melissa officinalis Leggero sedativo è anche indicato Per rilassare la muscolatura liscia addominale dopo pranzo o cena.
Bardana Buon diuretico e depurativo del fegato si usa per problemi di pelle quale acne, brufoli, dermatiti, punti neri ecc.
Mirtillo Migliora la circolazione dei capillari, in particolare a livello della retina, agendo sulla permeabilità dei vasi sanguini. Leggero astringente, ripristina la flora batterica intestinale.
Betulla Buon diuretico volumetrico, è da sempre considerato un depurativo generale dell’organismo eliminando in particolare il sodio. Indicato per infiammazioni alle vie urinarie.
Olea europea Buon diuretico, si usa contro l’ipertensione portando gradualmente ad una circolazione sanguigna normale.
Biancospino Leggero sedativo e regolatore del battito cardiaco è usato anche in caso di ipertensione.
Ortica Ricca di minerali e clorofilla in particolare di ferro. L’ortica è consigliata in casi di anemia e di carenza di minerali in generale. Nell’uso esterno favorisce la ricrescita dei capelli.
Calendula Nell’uso interno la calendula viene associata ai problemi derivanti da ciclo irregolare o doloroso. Nell’uso esterno per lavande intime in presenza di Candida.
Passiflora Classico sedativo e rilassante è indicato per i disturbi del sonno e in casi di agitazione emotiva.
Cardo-mariano Il cardo mariano è un protettivo del fegato che ne impedisce l’assorbimento di sostanze nocive quali alcol, farmaci e tossine.
Pilosella Ottimo diuretico è tra i più usati come integratore nelle cure dimagranti. Si assume con molta acqua.
Cipresso Usato in casi di stasi venose o emorroidi, in questo caso si consiglia di abbinare l’uso estero, con frizioni sulla pelle, ed interno.
Ribes-nero Considerato l’antiallergico per eccellenza, si usa in caso di influenze, e allergie primaverili. Ottimo anche per i bambini a piccole dosi.
Echinacea Questo prodotto viene usato per le sue proprietà curative e preventive dei tipici malanni invernali quali raffreddori e influenze. Aumenta le difese immunitarie.
Salvia Classico rimedio estrogenizzante si usa all’approssimarsi della menopausa, prima del parto o come regolatore in generale. Limita la secrezione in generale, del sudore in partitolare.
Elicriso Si usa come depurativo generale o come antiallergico soprattutto per problemi alimentari. Nell’uso esterno è ottimo contro gli eczemi della pelle.
Tarassaco Buon diuretico il tarassaco nella tradizione è sempre stato associato alla pulizia del fegato e del sangue.
Equiseto E’ la pianta più ricca di minerali in assoluto, 10% sul peso secco. Buon diuretico, aiuta ad assorbire il calcio. Usata in caso di osteoporosi e come antinfiammatorio.
Tisana Buonanotte Passiflora Melissa Biancospino. Classica combinazione rilassante, può essere assunta durante il giorno oppure poco prima di coricarsi.
Finocchio Dalle proprietà digestive e di ripristino della flora batterica, il finocchio stimola la produzione dell’ormone prolattina in caso di allattamento.
Tisana digest’erba Finocchio, Achillea, Coriandolo. Tre piante dalle spiccate proprietà digestive, dall’aroma forte ma gradevole, dopo i pasti o nel caffè.
Gramigna Ottimo diuretico. Nella tradizione gli è sempre stata attribuita un’azione depurativa a livelli dei reni.
Tisana espettorante Propoli, Timo, Eucalipto. Le tre essenze abbinate presentano un’azione antibatterica ed espettorante utile in caso di raffreddore, febbre e nei disturbi tipici invernali
Inverno HB Echinacea Propoli Rosa canina. Le tre essenze combinate presentano attività antibatterica ed immunostimolante. Si può usare anche come preventivo in piccole dosi.
Tisana HB Tarassaco, Bardana, Gramigna. Secondo la tradizione le tre piante presentano una notevole capacità depurativa e diuretica. Si assume con molta acqua.
Iperico L’ipericina è da sempre considerata un principio attivo antidepressivo.
Verbascum phlomoides Ottimo antiinfiammatorio delle vie respiratorie e leggero espettorante. Per le sue mucillagini è usato anche per rinforzare le difese immunitarie. Non presenta controindicazioni, anche per bambini.