Buoni Dentro

Piazza Lionello Bettini, 5
20147 Milano

 

La storia

Esiste nella società una “terra di confine” della cittadinanza, quella dei giovani a rischio di marginalità, nella quale i diritti sanciti dalla Constituzione si rimettono alle opportunità che i giovani incontrano nel loro percorso penale.

Giovani non più adolescenti e non ancora adulti; biografie spesso segnate da situazioni personali e familiari problematiche, percorsi di vita tortuosi, battute d’arresto.

Il passaggio verso l’età adulta è spesso confuso, travagliato e occasione di ricadute che hanno prodotto la rottura di un equilibrio sociale tra le persone e tra l’individuo e la comunità.

Il progetto Buoni Dentro prende avvio con la costituzione del laboratorio di panificazione interno all’IPM Beccaria e l’intervento presso la casa Circondariale di San Vittore con un laboratorio esperenziale rivolto ai giovani adulti. Buoni Dentro è un’iniziativa che sposa una prospettiva di intervento basata sulla resilienza alle avversità e sulle risorse dell’individuo, attraverso il superamento delle difficoltà del passato.

All’iniziativa partecipa una molteplicità di soggetti con ruoli e responsabilità diverse, garantendo l’apporto di competenze, esperienze e risorse indispensabili allo sviluppo delle iniziative imprenditoriali e alle attività di supporto e coaching a beneficio dei giovani coinvolti e della comunità locale.

Dal febbraio 2015 è attivo anche il laboratorio di panificazione con punto vendita PEZZI DI PANE in Piazza Bettini a Milano, che impiega alcuni giovani detenuti sotto la guida e la supervisione di un maestro artigiano.

Obiettivo di Buoni Dentro è sviluppare percorsi incentrati sulla valorizzazione del lavoro come giacimento formativo: un’esperienza continua di “apprendimento” che sappia restituire una speranza ai giovani che incontrano difficoltà nel percorso di crescita.

La dimensione del lavoro non solamente orientata al reddito ma come bene comune e fonte della partecipazione alle relazioni sociali e al significato stesso di cittadinanza.

Giovani per i quali la pagina della propria vita appare così destinata a raccogliere altre e nuove storie di vita.