Archivi categoria: Informazioni Buon Mercato

Prodotti biologici e filiera corta. Il “Buon mercato” è una realtà

Articolo su “Il Giorno” del 24 maggio 2010 a pagina 9 della sezione “Metropoli e Milano” Continua...

Nutrire Milano

Con l’amministrazione di Corsico, comune di trentacinquemila abitanti, il distretto ha promosso il non-negozio di duecento metri quadrati, chiamato «BuonMercato», uno spazio nel quale i produttori possono incontrarei cittadini consumatori, singoli e organizzati, per conoscersi e pianificare insieme coltivazioni e acquisti. Quell’area è anche il luogo nel quale i prodotti, grazie anche al portale buonmercato.info, ogni venerdì vengono ritirati.«Molti a Milano lo chiamano ormai il supergas, perché è un progetto che funziona e che si cercherà di replicare in Continua...

Primi acquisti con BuonMercato (Ines Di Siero)

I prodotti che ha acquistato sono buoni, di qualità? Ho acquistato la pasta, il vino e le arance per poter assaggiare e farmi un’idea dei prodotti. Devo dire che sono davvero molto buoni, di qualità ed è interessante avere la possibilità di comprare un prodotto genuino, fatto da artigiani, direttamente sotto casa. Sono molto soddisfatta anche del vino: il Barbera era un po’ giovane, ma le altre bottiglie erano deliziose. Vi sembra difficile programmare i vostri acquisti, rispetto alla spesa tradizionale? Per Continua...

Le relazioni creano economia (Davide Biolghini)

Come è iniziato il progetto BuonMercato? È stato costituito il Tavolo di co-progettazione che coinvolge le realtà partner oltre ai promotori che sono Comune di Corsico e Forum Cooperazione e Tecnologia. Con il contributo di tutti sono stati definiti obiettivi, contenuti, metodi e attori delle diverse fasi del progetto. Quali le risorse per il successo e le difficoltà affrontate? Fattore ‘interno’ di successo, il percorso formativo per dare ai giovani operatori di BuonMercato le conoscenze di base, un linguaggio comune e lo Continua...

Fare la spesa, costruire il futuro (Dario Ballardini)

Come è nata l’idea di questo progetto? Nel nostro territorio, così come in molte altre parti d’Italia, si sono sviluppate in questi anni diverse esperienze di consumo critico, solidale e di filiera corta, a partire dai GAS (Gruppi di Acquisto Solidale), passando per i GAP (Gruppi di Acquisto Popolare) e arrivando al DESR (Distretto Rurale di Economia Solidale) del Parco Sud. Gli Enti Locali hanno un ruolo fondamentale in questa trasformazione sociale per supportare le realtà esistenti e offrire questa Continua...